Taglio dell'erba per gli animali del podere

Taglio dell'erba per gli animali del podere

domenica 22 aprile 2012

D'Aprile ogni goccia un barile

D'Aprile ogni goccia è un barile.
Alla faccia di quanti mi chiedono (con tono estremamente polemico e vagamente cinico): "Sei contento che piove ora?" ...e che mentre lo dico ti guardano con quell'aria ebete come a giustificare l'inevitabile polemica (perchè chi lo chiede la pioggia non la vorrebbe mai).
SONO CONTENTO!!!


Il detto che apre il mio intervento fa un netto riferimento alla vigna e alla produzione di vino: infatti i vecchi dicevano che l'acqua di aprile era "santa" perchè benediva il tanto vino che sarebbe venuto.
Un'altro detto invece recitava "In Aprile ogni goccia vale mille lire"...quindi noi Agricoltori non ci dovremmo propio lamentare (anche se è nella nostra indole farlo).
Forse il mio essere Anacronistico mi porta (da sempre) ad accettare la stagione per come viene, e non ho mai trascorso molto tempo a lamentarmi delle piogge, del freddo, della neve o del caldo (...forse di quest'ultimo mi lamento un poco in effetti): noi siamo i veri custodi della Natura, ed anche se non vestiamo divise o abbiamo leggi da imparare a memoria, sappiamo cosa vuol dire vivere seguendo l'andamento di questa.
Ed ecco che, seppur con alcuni problemi legati alla pioggia che cade (quasi) ininterrottamente da 16 giorni, la vita agricola continua qui al podere.
Alla mattina e alla sera prosegue la mungitura delle capre.

Rigorosamente a mano il latte munto sarà poi utilizzato in cucina per vari scopi, oltre che per divenire formaggio (mia moglie fa una robiola eccezionale), yogurt ed essere consumato fresco.
Noi il latte non lo compriamo, e quindi questo è l'unico latte di casa.
Purtroppo per loro, in seguito alle pioggie continue e ai prati molli (bagnati), le capre non escono al pascolo oramai da molti giorni, quindi gli porto qualcosa di straforo (in più) durante la giornata: il fieno naturale ed il fieno di medica sono accompagnati dalle cimature del granturco stivate quest'estate (vi parlerò di questo in agosto quando ne preparerò di nuove).

Nei momenti di tregua dalla pioggia ho ripreso a segare un pò di legna, perchè oltre alla cucina economica (sempre accesa) per cucinare ne ho bisogno per riscaldare un poco la camera alla sera: l'umidità ed il fresco fanno richiedere una focatella serale.

Gli alberi sono quasi tutti in boccio, e l'allegagione pare procedere benissimo.
L'albicocco ha tanta voglia di regalarci la frutta per fare la marmellata (di cui andiamo ghiotti), e mai come quest'anno era stato carico.
Anche il melo Decio (detto nesta) ha fiorito per la prima volta: da un astone di due anni lo abbiamo trapiantato oramai 4 anni fa, e nonostante i visibili danni di una grandinata pare essere pieno di speranze (lui...ma anche noi).
I ciliegi acidi sono ancora indietro, e si mostrano in tutta la loro beltà: nella macchia davanti casa si notano le pennellate di bianco tra i carpini e le querce, e le api ronzano tra i loro profumatissimi fiori.
Oltre che per essere consumate fresche, le ciliegie acide (dette anche viscioline oppure servatiche) saranno destinate ad andare sottozucchero, per poi allietare le lunghe serate d'inverno o guarnire i dolci di mia moglie.

A meno che una grandinata non rovini tutto...e la siccità non ci faccia ripagare la goduria di questi giorni...parrebbe che di frutta quest'anno ce ne dovrebbe essere.
Ma in agricoltura mai essere certi di certe cose...

I prati sono rigogliosi, e certamente loro godono più di tutti di queste acquate continue: il primo taglio di medica non è più compromesso, e quest'anno il fieno non mancherà (finalmente).

Questa sera, mentre la prima chioccia ha iniziato a covare, un bel tramonto fa presagire che siamo alla fine di questa lunga perturbazione.
Si prende quello che viene...



7 commenti:

  1. Io m incanto a leggere i tuoi post!
    Tutto o quasi autoprodotto, detti popolari che si avverano, natura pura e cruda...
    :)
    Sara' che e' quello che sogno da sempre?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei sempre troppo gentile.
      Io ti auguro di cuore di riuscire a vivere una vita "più vicina possibile" a quella che desideri: io mi sto impegnando per farlo.

      Elimina
  2. Alla gente viene a noia presto il tempo brutto ...è poco razionale!
    Ancora ne manca tanta di acqua, ma non ci lamentiamo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora una volta la penso esattamente come te!

      Elimina
  3. Non ha piovuto molto ma maggio promette bene...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui ha piovuto quasi tutto il mese, e anche maggio è iniziato all'insegna degli acquazzoni...ma spero che ci dia il tempo di falciare e pressare il fieno.

      Elimina
  4. Meno male che c'e qualche anacronistico come te che non pensa che tutto vada fatto per denaro...le vere ricchezze sono ben altre, infinite, e sta a noi trovarle e goderne. Bravissimo.

    RispondiElimina