Taglio dell'erba per gli animali del podere

Taglio dell'erba per gli animali del podere

sabato 19 marzo 2016

La prima rondine dopo il "diversamente inverno"

Oggi venerdì 18 Marzo, la prima rondine.
Con 14 giorni di anticipo rispetto al 2015 (ne parlavo QUI ), con 21 giorni in anticipo rispetto al 2015(era l'8 di aprile), con 10 giorni di anticipo rispetto al 2014 (era il 28 di marzo), con 12 giorni di anticipo rispetto al 2013 (era il 28 di marzo), con 16 giorni di anticipo rispetto al 2012 (era il 3 di aprile)...
Rileggo nei miei appunti, impilati e stretti nelle agende degli anni passati, e tutto questo mi porta a riflettere su quanto questo "diversamente inverno" se ne sia ufficialmente andato via.
Proprio questa mattina, parlando con babbo delle semine, constatavo di quanto la Natura fosse in anticipo, e di come quest'ultima settimana trascorsa nel freddo avesse rallentato la folle corsa della Primavera.
"Gli pole avè ffatto solo bene!" (può avergli fatto soltanto del bene) la considerazione che regnava ogni sera chiudendo lo scuro e strappandolo al grecale che me lo inchiodava alla facciata del Podere.
Sette giorni senza pioggia...sette giorni con le minime anche al di sotto dello zero...sette giorni di asciuttore (tempo asciutto)...sette giorni di un Febbraio mai venuto.
Le constatazioni sulla luna che è in ritardo, e sulla Natura che è in anticipo...ed alzando gli occhi questa sera, mentre parlavo al telefono con Enne, l'ho vista,
"C'ho una monachella che mi ronza sul capo...si, si, sò arrivate in anticipo" mentre anche Enne faceva considerazioni su quanto quel freddo passato avesse potuto solo far del bene alle piante.
Quella che chiamo (sbagliando) monachella altri non è che la classica rondine dalla pancia e petto bianchi, ed è la rondine pioniere, che in solitudine arriva ogni anno al tramonto, a raccontarmi dell'arrivo delle sue sorelle.
Poco prima dell'imbrunire ho ascoltato a lungo il merlo, che "cantava a caldo", ossia aveva i classici e lunghi canti della bella stagione.
Tra non molto dovrò seriamente pensare di ripulire l'orto da quell'erba così grassa ed alta, e girar la terra per le semine ed i trapianti.
Ma il camino è ancora acceso, mentre la stufa tace oramai da 5 giorni.
Oggi le capre al pascolo parevano matte, mentre due api mi ronzavano intorno in cerca di fiori buoni.
Nell'aria c'è un profumo dolce di fiore bianco, ed i petali trasportati dal vento mi dicono che è iniziata l'allegagione dei susini mirabolano sotto la vigna.
E' primavera, c'è poco da aggiungere.

24 commenti:

  1. Come battuta, mi veniva da dire: sarà legato alla pasqua, che viene prima ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una considerazione che ho fatto anche io, ma seguendo proprio gli appunti che ho sopra riportato, non mi pare che le due cose siano poi così tanto legate.
      Le rondini arrivano qui al Podere solo quando è finito il freddo: non tanto per i 500 metri di altitudine, ma quanto per quegli spifferi "assassini" che arrivano dalle montagne che ho dietro casa.
      Se ci son loro...c'è la primavera, indipendentemente dalla Pasqua: a risposta della tua battuta.
      Ciao e grazie
      A.A.

      Elimina
  2. scrivi che è una meraviglia!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ti ringrazio, ma a rileggerci vedo così tante sgrammaticature che la mia vecchia professoressa di Italiano ancora di arrabbierebbe.
      Grazie comunque per l'apprezzamento.
      A.A.

      Elimina
  3. D'accordo con Maria , qui sopra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a Vitamina, sempre così gentile!
      A.A.

      Elimina
  4. Ciao, ho trovato per caso il tuo blog e non l'ho più lasciato. Abito da qualche anno in campagna (sono riuscita a realizzare un sogno antico ora che sono una vecchia ragazza) e tu mi aiuti a capire tante cose che per me sono nuove e meravigliose. Penso che non mi abituerò mai all'incanto che provo aprendo gli scuri la mattina e alla sensazione di pace. Ma sto divagando. Le rondini da me sono arrivate prestissimo quest'anno, il 2 di marzo, mai successo. Ho riso come una bambina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho idea di dove tu viva, ma se qui le rondini fossero arrivate il 2 di marzo, sarei diventato afono dalle imprecazioni.
      Sei la Benvenuta, e sentiti libera di intervenire ogni qual volta ne avrai desiderio.
      Ciao
      A.A.

      Elimina
  5. Il diversamente inverno ....bellissima frase

    RispondiElimina
  6. Il diversamente inverno ....bellissima frase

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio ieri mattina, parlando con mio babbo, m'è uscito questo "Diversamente Inverno", ed alla sera l'ho riportato qui.
      Tutte le bischerate che scrivo le ho pensate, ma non tutte le bischerate che penso alla fine poi le scrivo.
      Questa ha trovato il suo spazio...
      Ciao Marcella
      A.A.

      Elimina
  7. Quando riuscirò a vederle nuovamente in città.. Anni fa accadeva, ora molto meno e non è buon segno.
    Buona primavera
    Emanuela

    RispondiElimina
  8. Quando riuscirò a vederle nuovamente in città.. Anni fa accadeva, ora molto meno e non è buon segno.
    Buona primavera
    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Negli anni dell'Università a Firenze, l'unica città degna di tal nome dove io abbia vissuto, le rondini c'erano, come pure i rondoni.
      La sera era tutto un garrire sopra i tetti e lungArno.
      Ciao Emanuela, e buona primavera anche a te
      A.A.

      Elimina
  9. "Diversamente inverno"..hai proprio ragione! E da ieri qui si va con potature e tagli di siepi a gogò, approfittando del momentaneo tempo mite e soleggiato.
    Complimenti per la rigorosa registrazione degli eventi significativi sulla tua agenda: mi ci ritrovo appieno :)
    Insomma benvenuta rondinella, ecco che ci porta anche Pasqua. Auguri a te ed al tuo saggio babbo. "Gli pole..." si dice anche qui al confine tra Marche ed Umbria ;)
    Ciao Susanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Si pole..." credo che si dica in tutta la Toscana ed anche in svariate parti del centro, come appunto tu confermi.
      Grazie per gli auguri che contraccambio.
      A.A.

      Elimina
  10. Da quando ho letto il tuo post guardo più attentamente per aria ma io ancora non ne ho visto nessuna ...vedo solo ancora qualche pettirosso gironzolare nel giardino, tanti passeri che cercano di fare il nido ovunque e tante tortorelle che si poggiano sulla struttura della pergola ancora spoglia e volano sul grande leccio davanti a casa ...e il loro cru-cru mi piace troppo...i ciliegi fioriti nel massimo dello splendore e i fiori sfioriti per prima ricoprono il prato di piccoli petali bianchi ....la neve di primavera! Tanti ciuffi di papaveri fioriti (stranamente ) e i gerani che tanto mi piacciono, belli rigogliosi ...prendo con amarezza il positivo, quest'anno non li devo ripiantare!!! Giornate di pieno sole ma domani gli esperti prevedono ancora qualche giorno di "diversamente inverno". Un proverbio dice " una rondine non fa primavera !!!"Tanti ricordi mi legano a rondini e rondoni diverso tempo fa ho dedicato a loro un articolo sul nostro giornalino della parrocchia...ricordi, proverbi, dati e storia. Buona giornata ...sicuramente piena di tante emozioni e belle cose

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Una rondine non fa primavera", è vero ma a differenza dell'uomo, la rondine raramente sbaglia, e se arriva qui è segno che l'inverno è ufficialmente terminato.
      Sono animali che certamente amo, ma quest'anno più che mai avrei desiderato tardare nel vederle qui.
      Questa mattina ha cantato il cuculo, e le tortore non lasciano mai il podere, nemmeno negli inverni più rigidi.
      Ciao
      A.A.

      Elimina
  11. "'un ni' pole fa' che bene!" questa e' la variante usata dalle mie parti...Ma lasciamola veni' davvero questa primavera! che sia sicura di se e ci porti tanti prodotti! le rondini a volte sono di passaggio..per essere sicuri del loro arrivo devono occupare o rifare il nido..Una nota... la rondine vera e propria ha il petto e la pancia bianca ma il sottogola rossiccio...il balestruccio sotto e' tutto bianco e fa il nido a coppa con un foro di entrata,la rondine sopra e' aperto e deve appoggiarlo su un supporto anche minimo...Vista anche la prima upupa..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora lo confermo: era una rondine.
      Caro Fabio, a questo mondo si piglia quello che viene, e come Agricoltore io credo di saperlo molto bene.
      Sarà Primavera...è già primavera, ed oggi si sudava a non far nulla stando al sole.
      Io ho sentito il cuculo proprio ieri sera.
      Ciao e grazie
      A.A.

      Elimina
  12. Arrivano le rondini se ne vanno i pettirossi, fine dell'inverno.
    Qui però le rondini sono molto influenzate dai venti e prediligono i periodi di garbino (libeccio) per arrivare con meno sforzo, i pettirossi però non sbagliano, nella loro migrazione parziale (valle monte e viceversa) sono ottimi indicatori della fine e dell'inizio dell'inverno.

    RispondiElimina
  13. Questa mattina ho visto un pettirosso, e non ne vedevo da tre giorni.
    Suppongo che se ne stiano andando.
    Ciao Vera
    A.A.

    RispondiElimina
  14. Mi fa piacere non essere l'unica che "compila statistiche" sull'arrivo delle rondini:-D
    Leggo le descrizioni della "tua" campagna e vedo la "mia", ne sento i profumi e i suoni.
    Grazie :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seguo da sempre l'arrivo e la partenza dei migratori, tanto ad inizio primavera quanto ad inizio autunno.
      Proprio ieri, appunto, ho scritto dell'arrivo dei pettirossi, mentre in questo post parlavo della loro partenza.
      Sei la Benvenuta, e grazie per questo tuo commento.
      Ciao
      A.A.

      Elimina