Taglio dell'erba per gli animali del podere

Taglio dell'erba per gli animali del podere

venerdì 30 giugno 2017

Oggi mi regalo questo Post, con poca Agricoltura e molto di tutto il resto

Ho deciso così.
Ho deciso di REGALARMI un post.
Ho deciso di prendermi uno spazio, all'interno di questo mio spazio, dove parlerò di tutte tranne che di agricoltura.
Sino ad oggi, dal lontano settembre 2011, in ogni mio post L'agricoltura è stata la protagonista, come protagonista è nella mia Vita.
A Lei, direttamente o indirettamente, ho dedicato sempre buona parte del mio tempo, e buona parte delle mie Passioni.
A Lei, e per Lei, ho aperto questo blog, facendomi aiutare all'inizio, e improvvisandomi scrittore in seguito.
Lei, l'Agricoltura, non me ne vorrà se approfitterò di questo spazio per parlare di cose che proprio non c'entrano nulla.
Ma oggi è il mio compleanno, e sfruttando questa "festa e feria", mi sono messo qui, di fronte a questo schermo, con buona musica ad accompagnarmi, e la voglia di liberare almeno alcune delle cose che MI PIACCIONO.
Cose che MI PIACCIONO e che sono scollegate magari dal mio Vivere con le mani sporche di terra, il mal di schiena, le soddisfazioni ed i pensieri tanto Anacronistici che voi lettori conoscete.
Non me ne vogliate se prendo tale licenza, ma semplicemente questo è un regalo che faccio a me stesso: un posto che dovrò tornare a leggere e rileggere, nel tempo, magari negli anni, per fissare nero su bianco quanto talvolta rischia di scomparire.
Crescere non è sempre facile.
Avere un ruolo talvolta è molto difficile.
Essere dedito alla propria causa troppo spesso ci distoglie da molte cose, e molte di queste sono proprio quelle che ci piacciono.


Tra una vita di studio, di Passioni condivise, di Passioni sussurrate, di timidezza ed audacia, di stacanovismo ed ozio, di accelerate e brusche frenate, di paure non dette, di segreti assoluti, di desideri nascosti, e di tanta voglia di leggerezza, oltre il mio essere un Agricoltore Anacronistico, io sono un uomo che ha tante passioni, e tante sono le cose che Mi Piacciono.

Mi Piace.
Mi Piace ascoltare la musica lirica quando sono solo in casa, magari mentre faccio le faccende durante al giorno, o con le cuffie alle orecchie di notte tarda.
Mi Piace Gioacchino Rossini, mi piacciono le sue opere, mi da carica, mi fa sorridere, mi fa stare bene: un uomo che del Gusto del Piacere ne aveva fatto un'arte di vita.
Mi Piace Giacomo Puccini, da sempre, e per sempre per me sarà La Bohéme, le sue Grandi Arie, la mia pelle d'oca, sempre.
Mi Piace guardare le barche a vela ferme nel porto, il canto del sartiame che sbatte, e del vento che vi fischia attraverso.
Mi Piace fantasticare stando in un posto, giocando su viaggi mai fatti, immaginando come sarebbe se potessi vivere almeno un mese della mia vita in barca a vela.
Mi Piace pensare che potrò essere un marinaio di montagna.
Mi Piace il vento in faccia: il vento mi placa e mi ricarica, sempre.
Mi Piace guardare il cielo di notte, e farmi venire il mal di testa a furia di contare le stelle.
Mi Piace parlare di astronomia, e raccontare agli altri i nomi delle costellazioni, dei pianeti, e tutti quegli aneddoti che mi accompagnano da sempre.
Mi Piace la Pasta al Forno con tanto ragù rosso e tanta besciamella, proprio come sa farla mamma: la mangerei anche in capo ai tignosi.
Mi Piace la panzanella in estate, la carne alla pizzaiola in inverno, il castagnaccio tutto l'anno, ed il pandoro sino a sentirmi male.
Mi Piace il risotto all'ortica di mia moglie, la sua torta di carote, la sua voglia di farmi assaggiare cose diverse, ogni volta.
Mi Piace il suo impegno nel farmi mangiare pesce, e la sua costanza nel farmi mangiare verdura in ogni pranzo o cena, in ogni forma, ed in ogni soluzione.
Mi Piace cucinare il ragù, ricordando le parole della mia bisnonna, quelle della mia nonna, e quelle della mia mamma...ed ogni volta facendolo a modo mio, com'è giusto che sia.
Mi Piace lavorare la carne, tagliarla, sistemarla, cucinarla e...mangiarla.
Mi Piace ricordare sempre che io mangio quello che allevo, ed allevo quello che posso sostenere con le produzioni della mia azienda.
Mi Piace confrontarmi sul cibo, sopratutto con chi la pensa in modo diverso dal mio.
Mi Piace dare nomi ad ogni cosa, animale, luogo, albero, momento.
Mi Piace dare soprannomi a chiunque, e ridere di questo.
Mi Piace ricordare aneddoti, inventare storie, ascoltare racconti.
Mi Piace aprire il libro di Pellegrino Artusi almeno una volta a settimana, e leggere a voce alta una sua ricetta, magari avendo come spettatori il cane ed il gatto.
Mi Piace leggere Ernest Hemingway.
Mi Piace rileggere Il Vecchio ed il Mare, almeno una volta ogni due anni.
Mi Piace la poesia di Pablo Neruda.
Mi Piace leggere Carlo Cassola, cresciuto con i suoi racconti in una terra ed una storia che in qualche modo riesce ad appartenermi.
Mi Piace perdermi nei racconti di Isaac Asimov, e ritrovarmi chissà dove.
Mi Piace scegliere un libro per iniziare la mia "vacanza estiva", e sentirmi in vacanza mentre lo leggo.
Mi Piace la Fantascienza, leggerla nei libri di mio babbo, nei libri da me scelti negli anni, e vederla nei film, che siano belli o meno belli.
Mi Piace raccontare della mia Passione per la Fantascienza.
Mi Piace (anzi Amo) l'universo (espanso e non) di Star Wars, e non posso (e voglio) farci niente se questa è una mia Grande Passione.
Mi Piace rivedere i film della saga (di Star Wars), magari in lingua originale, o doppiati in altre lingue, tanto per ridere quanto per imparare.
Mi Piace sentirmi un "bimbone di 38 anni" di fronte all'uscita di uno dei film di Star Wars.
Mi Piace E.T., Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo, e tutta la fantascienza di Steven Spielberg.
Mi Piace Stanley Kubrick, e dal suo 2001:Odissea nello spazio è iniziata la mia passione per questo immenso regista.
Mi Piace la fotografia di Berry Lindon, il montaggio di Arancia Meccanica, il Peter Sellers de Il Dottor Stranamore, il finale di Full Metal Jacket, e tutto di Shining.
Mi Piace riguardare La Vita è Meravigliosa (di Frank Capra) la notte della vigilia di Natale.
Mi Piace il Natale.
Mi Piace Babbo Natale.
Mi Piace pensare, inventare, cercare e nascondere i regali di Natale per gli altri.
Mi Piace il Pranzo di Natale fatto a casa dei miei genitori.
Mi Piace fare sorprese.
Mi Piace guidare il mio fuoristrada.
Mi Piace guardare le corse ciclistiche, saltare sul divano e pedalare (per finta) durante la trasmissione delle gare.
Mi Piace pensare che Marco Pantani sia stato il più grande tra i grandi.
Mi Piace pensare alla salita di un ciclista come metafora di vita.
Mi Piace affondare le dita dei piedi nella sabbia fresca.
Mi Piace affondare la mano nel sacco del grano, o in quello dei fagioli.
Mi Piace bere il caffè solo quando questo è buono.
Mi Piace il vino buono, fatto con metodo naturale, e che mi racconti una sua storia.
Mi Piace trovare e scovare storie in tutto quello che faccio.
Mi Piace fare fotografie.
Mi Piace pensarmi un fotoamatore con troppo poco tempo da dedicare alla propria Passione.
Mi Piace mettere sempre gli stessi cappelli: di paglia per il lavoro nei campi, a tesa verde per guidare l'auto, il mnarsigliese di velluto per gli inverni, e la vecchia papalina blu per il lavoro al freddo.
Mi Piace essere un abitudinario.
Mi Piace avere gente a casa solo quando so che avrò gente a casa.
Mi Piace sedere di fronte al camino, anche in estate, e lì trascorrere le ore di veglia e chiacchiere.
Mi Piace cercare i funghi.
Mi Piace studiare i funghi.
Mi Piace passeggiare nel bosco, ascoltare, annusare, osservare.
Mi Piace l'odore della legna verde appena tagliata.
Mi Piace giocare con le foglie di castagno.
Mi Piace avere sempre un coltello in tasca.
Mi Piace l'orologio a cipollone di mio nonno,e tenerlo al taschino per le buone occasioni.
Mi Piace mantenere e coltivare il ricordo nei miei nonni, tutti.
Mi Piace parlare della loro vita, di quello che hanno fatto prima che io nascessi, e del loro modo di volermi bene.
Mi Piace l'idea di essere domani un Nonno, e forse un pò lo sono sempre stato.
Mi Piace quando mi dicono che assomiglio a qualcuno della mia famiglia.
Mi Piace quando mi dicono che io sono diverso dai membri della mia famiglia.
Mi Piace essere me stesso.
Mi Piace presentarmi alla mia maniera, togliendomi il cappello, con un baciamano, o dando del Voi a persone molto anziane.
Mi Piace fregarmene del giudizio altrui sul mio modo di essere.
Mi Piace avere Amici, ma Mi Piace ancora di più averne pochi ma sinceri.
Mi Piace stare in gruppo.
Mi Piace stare da solo, sopratutto nel castagneto.
Mi Piace farmi la doccia fresca in estate, e tiepida in inverno.
Mi Piace la vecchia Politica, quella che io non ho mai conosciuto, e che forse mai potrò conoscere.
Mi Piace leggere il quotidiano di carta, quando è possibile.
Mi Piace ascoltare la musica quando guido.
Mi Piace la musica dei Queen, la voce e l'interpretazione di Freddie Mercury, l'inconfondibile chitarra di Brian May, la ritmica di Roger Taylor, e l'essere marginale e fondamentale di John Deacon.
Mi Piace Bohemian Rhapsody, in ogni momento della mia Vita.
Mi Piace definirmi un "fan" dei Queen, e ricordare sempre che tutto ebbe inizio da quel telegiornale dell'86 e quel servizio sul loro concerto di Wembley (e ricordare che io avevo 7 anni).
Mi piace il basso di Jaco Pastorius, e Mi Piace che mi accompagni in molti nei miei momenti notturni.
Mi Piace la tromba di Miles Davis, il sax di John Coltraine, il Jazz nelle ore che seguono il tramonto.
Mi Piace il blues, ascoltarlo dal vivo, ricordare di quando potevo ancora suonarlo, tra tante birre scure ed un pugno d'Amici.
Mi piace la voce di Bruce Springsteen, di Demetrio Stratos,  Roger Daltrey, Joe Cocker, Dolores O'Riordan, Annie Lennox, Janis Joplin, Patti Smith, David Bowie.
Mi piace l'interpretazione e la poesia di Francesci Guccini, Bob Dylan, Fabrizio De Andrè, James Taylor, Rino Gaetano, Cat Stevens, Ivan Graziani.
Mi Piace quando la musica assume una posizione sociale, e Mi Piace che le posizioni sociali abbiano le proprie musiche.
Mi Piace scrivere con il lapis e con la penna bic blu.
Mi Piace trovare le rime.
Mi Piace l'ottava rima.
Mi Piace leggere Dante.
Mi Piace leggere solo libri fatti di carta.
Mi Piace baciare mia moglie, ed emozionarmi ogni volta.
Mi Piace la Spuma Bionda, l'Acqua Brillante e la Cedrata Tassoni...anche se non le bevo quasi mai.
Mi Piace stare con le persone più grandi di me ed imparare ogni volta, ma Mi Piace anche insegnare qualcosa ai più giovani, e vedere le loro passioni che crescono avide di spazio e tempo.
Mi Piace dormire in un letto duro, Mi Piace il coprime peso (le coperte pesanti) che mi schiacciano un pò il corpo, Mi Piacciono le lenzuola di flanella.
Mi Piace indossare le doppie calze in inverno, e la canottiera senza maniche in estate.
Mi Piace guardare la televisione alla sera dopo cena.
Mi Piace la serie tv Lost, Game of Thrones e The Big Bang Theory.
Mi Piace Super Quark, Piero Angela ed Alberto Angela.
Mi Piace ascoltare il giornale radio.
Mi Piacciono le previsioni del tempo, e sopratutto Mi Piace tentare di farne di mie, ed illudermi di riuscire a capirci qualcosa.
Mi Piace quando il dottore dice che sto bene.
Mi Piace sentirmi bene quando il dottore dice che non sto bene.
Mi Piace l'omeopatia, i rimedi naturali, l'erboristeria...e sopratutto Mi Piace evitare di curarmi in modo convenzionale.
Mi Piace sognare, ricordare i sogni, riprendere i sogni, e fare sogni lucidi.
Mi Piace stare con i miei cani, Mi Piace la loro devozione, ma sopratutto Mi Piace che siano loro ad insegnarmi molte cose.
Mi Piace fumare tabacco naturale, dentro della radica, e con lentezza e gusto.
Mi Piace essere sposato.
Mi Piace fantasticare su quando sarò padre.
Mi Piacciono tante cose, che qui non voglio dire, legate al rapporto con la mia famiglia, al nostro volersi bene, al nostro modo di comunicare.
Mi Piace quando nonna mi dice di andare piano con la macchina, di turarmi (coprirmi) bene con la sciarpa, e di dormire.
Mi Piace non essere una persona social, e Mi Piace sentirmi libero da tutte quelle seghe mentali che regolano invisibili i ritmi dell'essere social.
Mi Piace la sincerità, anche quando questa è brutale.
Mi piacciono le ciliegie mangiate dalla pianta, la violetta mammola tra i denti in primavera, mangiare la neve appena caduta, e avere addosso l'odore del caminetto.
Mi Piace essere Anacronistico, e non vorrei essere differente da questo (altrimenti non sarei più Io).



32 commenti:

  1. Mi Piace .... farti gli auguri di buon compleanno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E a me...Mi Piace riceverli così.
      ciao e grazie
      A.A.

      Elimina
  2. mi piace leggerti ogni volta, se sei contento, o se sei triste non importa, e mi piace finalmente lasciare un piccolo commento e anche augurarti un bel anno nuovo. ciao p.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che piacere leggerti.
      Grazie per queste tue parole.
      ciao
      A.A.

      Elimina
  3. "I know what I like, and I like what I know" Diceva Peter Gabriel nei primi Genesis (quelli veri:-))...Mi piace sapere della tua sicurezza nel riconoscere quello che preferisci...cosa che e' scarsa in me...c'e' sempre un dubbio dietro l'angolo :-).Buon Compleanno AA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabio,
      son tante le cose che Mi Piacciono, e qui ne ho scritte solo alcune.
      Per una scritta ce ne saranno almeno dieci pensate.
      ciao
      A.A.

      Elimina
  4. mmmm... Molti mi piace in comune, la maggior parte.
    Però scommetto che ti piaciono anche l'odore del fieno appena seccato, quello della terra bagnata, quello di una bella stalla...
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente si Vera.
      Molti odori che mi piacciono, e ne avevo anche parlato in passato in un vecchio post.
      Alcuni che non ho mai scritto (mi pare) ci sono: l'odore del cipresso che brucia, il profumo della camomilla secca, l'essenza di lavanda (ovunque e comunque), l'odore delle dita quando le bagno con la grappa, l'odore dei porcini appena colti, l'odore della farina bagnata con l'acqua, l'odore della vinaccia di vermentino...e tante altre ancora.
      Ciao
      A.A.

      Elimina
  5. ...sono sicura che te ne sono sfuggiti tantissimi ...TANTI AUGURI A.A.!!

    ...potevi aggiungere qualche foto di te al podere !!! Di nuovo INFINITI AUGURI!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per gli auguri!
      Se mi conosci dovresti sapere che non amo mostrarmi...ed in effetti, eccezion fatta per alcuni dettagli del mio corpo, io non mi sono mai mostrato.
      Credo che nei miei scritti si possano scovare assai più cose di me che nel vedermi in posa.
      Per adesso continuerò così.
      Un caro saluto
      A.A.

      Elimina
  6. Urge post sulla pipa, molto anacronistica. Ti dedico la mia fumata serale (anche se in schiuma e non in radica), buon compleanno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Antonello.
      Non ho passione per la Schiuma, ma nella radica per me solo Miscele Inglesi.
      Magari un giorno ne parlerò.
      Ciao
      A.A.

      Elimina
  7. Molti mi pice in comune altri meno, altri per niente ... ma questo mi piace.
    Buon compleanno in ritardo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alligatore.
      Per una volta mi son permesso di fare io dei riferimenti a musicisti e scrittori.
      Ho omesso molto...moltissimo, e sarebbe assai difficile fare un elenco esaustivo.
      Giusto per trovare alcuni ulteriori punti in comune (ed altrettanti punti non in comune), elenco di getto:
      Charles Bukowski, Charles Dickens, George Orwell, Neri Tanfucio, Trilussa...
      Ed ancora:
      "Animal House" e "The Blues Brothers" di John Landis; "Amarcord" e "Sulla Strada" di Federico Fellini; "Nuovo Cinema Paradiso " di Giuseppe Tornatore; "Apocalyps Now" di Francis Ford Coppola; "Il Vangelo Secondo Matteo" di Pier Paolo Pasolini; moltissimi film di Robert Zemeckis (ma su tutti Forrest Gump e Ritorno Al Futuro); Sergio Leone...sempre e comunque; Mario Monicelli e "La Grande Guerra", "L'Armata Brancaleone" ed "Amici Miei"; "La Finestra Sul Cortile" di Alfred Hitchcock; "Brutti Sporchi e Cattivi" di Ettore Scola; di Tim Burton ho apprezzato moltissimo "Big Fish" (unica sua opera che effettivamente mi ha preso cuore e mente); "Blade Runner" di Ridley Scott; Wes Anderson...tutto; Terrence Malick... da impazzire; "Quarto Potere" di Orson Wells; "Platoon" di Oliver Stone; "Il Grande Dittatore" di Charlie Chaplin (ed anche "Il Monello", "La Febbre Dell'Oro" e "Tempi Moderni"); "Il Settimo Sigillo" di Ingmar Bergman...
      ...e chissà quanti altri.
      Per la musica, non ho detto nulla riguardo il mio amore per il funky, e quanto possa essere ricondotto a quel tipo di ritmica; la mia passione per Beethoven; l'ascolto dei Pearl Jam, The Rolling Stones, Led Zeppelin, Eric Clapton, Carlos Santana, Muddy Waters, Howlin' Wolf, PFM, Area, Le Orme, Dream Theater...
      ...
      ...credo che se dovessi continuare dovrei scrivere almeno altri 3 post, quindi meglio che io mi fermi qui.
      Ciao Alligatore.
      A.A.

      Elimina
  8. Con il cuore davvero, mi piace poterti fare gli auguri di buon compleanno...anche se il giorno dopo! E non avrei voluto finisse così presto questo tuo rivelarti a noi, del quale ti ringrazio. Bello conoscere l'uomo/Agricoltore Anacronistico.
    Ancora tanti auguri
    Susanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che belle queste tue parole.
      Ti Ringrazio.
      Sono imbarazzato e lusingato, grazie
      A.A.

      Elimina
  9. Scoperto oggi.Post stupendo. Tralatro Auguri ad entrambi!! il mio 30/06/86. Per gusto faccio l'orto e ho un piccolo pollaio. Ti seguiro con piacere tempo permettendo. Grazie per questi post così costruttivi. Alessandro. Dall'Umbria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandro, se il benvenuto.
      Auguri anche a te.
      A.A.

      Elimina
  10. beh, vabbè!!! adesso capisco tutto, adesso che so che sei del cancro , ho capito perchè ci metti sempre del lirismo, in tutti i tuoi post, ho capito la sensazione di "casa" che si respira, leggendoti!!! Sei forte!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando la gente scopre che io sono del Cancro, generalmente ha una reazione simile alla tua.
      Adesso, non essendo io persona ferrata sull'argomento, mi chiedo quante siano le cose che sono naturalmente conducibili tra me ed il mio segno?
      Lirismo e casa, ma altro?
      Son solo curioso.
      Ciao
      A.A.

      Elimina
  11. Sei nato lo stesso giorno di mio padre, che se fosse qui avrebbe compiuto 87 anni.
    Anche lui era bello anacronistico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia,
      è sempre un piacere leggerti.
      Mia nonna è del 1930.
      un saluto
      A.A.

      Elimina
  12. la risposta è troppo complessa da spiegare, lo sai solo tu come sei, hai alcune caratteristiche del cancro, di cui appunto, il lirismo e il senso di casa, (guarda come è raffigurato il segno) un carapace che racchiude l,anima, per proteggersi dagli altri, un aggressività che serve ad attaccare per non essere attaccati, una dolcezza nascosta, ecc. ecc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pian Piano imparerò a capire qualcosa di questa astrologia.
      Grazie
      A.A.

      Elimina
  13. Auguri di buon compleanno anche se in ritardo .Con tutti questi mi piace devi essere proprio una bella persona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marcella, gli auguri fanno sempre piacere.
      A.A.

      Elimina
  14. Risposte
    1. Francesca, Francesca... Te sei sempre troppo buona.
      Un abbraccio
      A.A.

      Elimina
  15. In ritardo, comunque ... tanti, tanti auguri!! E che tu possa trovare ancora tante altre cose da apprezzare!!

    RispondiElimina
  16. Augurissimi A.A , grazie di questo pos è un bellissimo messaggio per guardarsi attorno e gioire di ciò che si ha.Qianti mi piace un po'assopiti mi hai fatto tornare in mente.valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere Valentina.
      Io ne ho troppi di assopiti, e sussurrati, e sopratutto ignorati.
      Grazie per gli auguri.
      A.A.

      Elimina